avventura-continua-1

Ancora considerazioni su di un anno molto diverso dal solito…

Continuo le considerazioni riguardanti questo strano anno, giunti a metà 2020… e riprendo la chiacchierata da dove mi ero fermato nel post precedente, quando ero chiuso in casa a parlare di viaggi e di avventure… In attesa di qualche cosa che cambi o che accada…

Poi, dopo due mesi, la morsa si allenta e si inizia timidamente ad aprire la porta e a guardare al prossimo e al futuro con occhi diversi.

Siamo consci di come si sia consumato un passaggio epocale e cerchiamo di accettare il fatto che il “dopo” non sarà uguale al “prima”, ma la vita continua e si evolve, come è normale che sia, anche se a volte lo fa in maniera violenta e difficile da accettare.

Paesi e aree geografiche visitati: Sahara, Tunisia

La storia ci insegna come ci sia stato molto di peggio, ma infondo, chi legge veramente la storia, chi la ricorda e chi davvero fa mente locale? Quello che conta è quasi sempre “il qui e l’ora”…nel bene e nel male.

Continuo il periodo dedicandomi alle lezioni e alle conferenze on line, che non sono poi così male ed hanno i loro vantaggi.

Pubblico un paio di libri che avevo in cantiere da tempo, mentre due libri che avevo pubblicato l’anno scorso raggiungono un certo successo e vengono ripresentati o allegati a importanti quotidiani nazionali; le recensioni dei lettori e le critiche sulle riviste specializzate sono buone e lusinghiere, sono soddisfatto e penso ai futuri progetti editoriali che mi vedranno in azione a partire dai prossimi mesi.

Paesi e aree geografiche visitati: Argentina e Cile

Inizio i primi timidi accompagnamenti in moto, in bici e a piedi tra le mie montagne e poi fino ai confini della regione, la sensazione è strana, ma c’è anche qualcosa di positivo: ho la possibilità di fare apprezzare luoghi più o meno noti del Piemonte a turisti piemontesi che ignoravano totalmente le bellezze della loro terra.

Immagino che sarà così anche per altri tour leader, che vivranno la stessa sensazione in tutte le altre regioni dell’Italia e del Mondo…chi l’avrebbe mai detto.

Però questa pausa forzata di quasi tre mesi, mi ha ulteriormente fatto riflettere sulle priorità della vita ed ha confermato molte delle mie opinioni.

Lascio in calendario alcuni viaggi della programmazione ed auguro ai miei colleghi di poterli realizzare, ma per quanto mi riguarda resterò in pausa lavorativa ancora per qualche tempo.

Ho deciso di viaggiare qualche tempo solo per me.

Inizierò con una avventura molto particolare che ho progettato da quasi vent'anni: Un Po Di Pedalate.... e l'Avventura continua! Stay tuned!

Ricordi di un passato lontano e ...non troppo lontano!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

I'am social