fabrizio-bruno-blog-alpi-itinerari-moto

La nocciola, la noce e la castagna

In quasi tutto l’arco alpino, certo in tutto il Piemonte e in particolare nel sud, si coltivano queste tre specie particolari di frutta, tipiche del bosco spontaneo di bassa e media montagna e della collina

che ovviamente al giorno d’oggi vengono coltivati più o meno intensamente a seconda delle zone e la loro produzione, affiancata alla raccolta delle varianti spontanee, rappresenta una parte importante dell’economia locale.

Purtroppo, lo spopolamento delle valli ha lasciato in disuso grandi appezzamenti di terreno, alcuni dei quali sono boscati con grandi presenze di noccioli, noci e soprattutto di castagni, sprecando di fatto una grande risorsa rinnovabile e soprattutto mettendo a rischio di incendi le pendici delle valli che lasciate a se stesse, sono facile preda delle fiamme durante le non infrequenti stagioni di siccità e di vento di phoen, che sono una costante ciclica e ricorrente delle zone alpine del Nordovest italiano.
Dal Monferrato alla Langa, dal Monregalese alle valli di Cuneo, dal Saluzzese alle valli della provincia di Torino, i preziosi frutti rivestono da sempre un ruolo di grande importanza.

La varietà di nocciola denominata Tonda Gentile della Langa ha conosciuto una grande notorietà in seguito alle fortune dell’industria dolciaria locale, ma tutte le varietà di questi energetici alimenti sono prelibate e fanno parte di un gran numero di ricette della cucina regionale.
In particolare, un’escursione nei boschi di castagno oppure una passeggiata ai margini di un noccioleto, curato come un giardino, regalano esperienze di pace e tranquillità di grande pregio, magari con qualche fortunato incontro con i suoi piccoli e simpatici abitanti quali ghiri, moscardini o scoiattoli.
Consiglio senz’altro a chi si fermerà in villeggiatura nelle valli dell’itinerario alpino, di provare questa esperienza, magari cominciando nei boschi delle pendici delle Alpi Marittime e Cozie. Se non vorrete avventurarvi da soli in questa escursione rivolgetevi all’ufficio del turismo, che sarà lieto di mettervi in contatto con una guida naturalistica professionale.
Un’ultima segnalazione riguarda le fiere e le sagre che vedono come protagonisti questi frutti autunnali: sono presenti un po’ ovunque
sul territorio piemontese e alpino, ma in particolare è nota la Fiera del marrone di Cuneo, che attira a ogni edizione un numero
enorme di visitatori, paralizzando la cittadina per un paio di giorni. Viaggiando in moto nelle terre piemontesi, non mancate
di assaggiare le caldarroste nella stagione autunnale e i marron glacé tutto l’anno.

Tags: , , , , , , , , , , ,

Bibliografia

  • In moto sulle più belle strade del Piemonte

    In moto sulle più belle strade del Piemonte

    Dopo il grande successo di Sulle Alpi in moto, un nuovo libro di itinerari pensato per i motociclisti, ma anche per chi viaggia in auto o con altri mezzi di trasporto.
    12 percorsi sulle più belle strade del Piemonte: dai grandi laghi del Nord ai colli che portano al mare, dalla collina torinese alle Langhe e al Roero, dal Monferrato al Biellese, dalla piana alessandrina alle inesplorate «terre di mezzo» tra Torino e Milano.
    Schede tecniche, lunghezza e tipologia dei percorsi. Tutte le informazioni sulla viabilità, i tempi di percorrenza e i consigli per le visite. Immagini, cartine, approfondimenti storici, naturalistici, culturali, enogastronomici.

    Acquista subito!

  • Sulle Alpi in moto

    Sulle Alpi in moto

    Passi e strade di montagna dalla Liguria alla Svizzera
    Le grandi montagne su due ruote
    Itinerari inediti pensati per i motociclisti, ma anche per chi viaggia in auto o con altri mezzi di trasporto. Colli e passi d’alta quota tra Francia, Svizzera e Italia, in alcune tra le più belle località montane delle Alpi occidentali, tra mirabili paesaggi di confine, cultura ed enogastronomia.
    Dal colle della Maddalena al Gran San Bernardo, dal col de l’Iséran al passo della Furka, dal col di Nava al colle delle Finestre. Per ogni itinerario è prevista una scheda tecnica con tutte le informazioni utili al lettore (profili altimetrici, cartine, periodo consigliato, accesso, livello di difficoltà) e anche informazioni specifiche per i motociclisti (punti di appoggio, officine nelle vicinanze in caso di guasti).

    Acquista subito!

  • Costa Azzurra e Liguria in moto.

    Costa Azzurra e Liguria in moto.

    Colli, borghi e spiagge da La Spezia a Saint-Tropez. Da Saint-Tropez a La Spezia, si dipana la costa più celebre d’Europa. Esclusive località di villeggiatura e meraviglie naturalistiche. Centri pulsanti della mondanità più sfrenata e parchi naturali incontaminati.
    Corniche a picco sul mare e passi alpini vertiginosi a pochi chilometri in linea d’aria dalle spiagge più frequentate di Francia e Liguria. Alcune fra le città più importanti del Mediterraneo e borghi segreti da scoprire con lentezza, sospesi fra mare ed entroterra. Uno straordinario reticolo di strade adatte a ogni tipo di motocicletta: un vero paradiso per tutti i mototuristi.
    Per ogni itinerario: schede tecniche, lunghezza e tipologia dei percorsi, tutte le informazioni sulle strade, i tempi di percorrenza e i consigli per le visite. Immagini, cartine, approfondimenti storici, naturalistici, culturali, enogastronomici.

    Acquista subito!

  • In moto sulle più belle strade delle Alpi.

    In moto sulle più belle strade delle Alpi.

    Dalle Alpi Marittime alla Slovenia.
    Un grande libro per motociclisti scritto da un motociclista
    Quasi 1300 chilometri di montagne. Le più spettacolari d’Europa. Solcate da strade che percorrono valli, passi, colli, costeggiano fiumi e laghi, attraversano borghi e città, incredibili crocevia di storia, natura, arte, tradizioni.
    Proprio per questo, le Alpi sono tra le mete più ambite del mototurismo. Questo libro vi porterà in sella sulle più belle strade alpine: dagli storici valichi delle Alpi del Mare tra Piemonte, Francia e Liguria, ai 4000 valdostani; dalla direttrice che punta verso il Grande Nord attraversando l’Ossola e la Svizzera agli imperdibili percorsi d’alta quota dello Stelvio; dall’aria rarefatta dei meravigliosi passi dolomitici, ai limiti del mondo tedesco, alle Prealpi venete, fino alle Alpi Orientali, ai confini con la Slovenia.
    E, per i più ardimentosi e appassionati, un tour su sterrato al cospetto del Monviso. Per ogni itinerario, una dettagliata scheda tecnica con cartina, tutte le informazioni utili per organizzare i tour e un apparato iconografico realizzato ad hoc.

    Acquista subito!

I'am social